Il progetto "Sustainable Technologies": la targa verde ACIMIT

 
I costruttori italiani di macchine tessili recitano un ruolo preponderante nei nuovi trend tecnologici green. Il terreno su cui l’industria tessile gioca la propria competitività è quello della sostenibilità, ambientale, economica e sociale. Sotto la pressione di regolamenti e normative sempre più stringenti, sollecitata dai movimenti ambientalisti e dalle politiche precauzionali sulla sicurezza chimica di alcuni importanti brand, la filiera tessile si misura con tematiche nuove.
I costruttori italiani di macchine tessili nei vari segmenti del tessile (dalla filatura alla maglieria; dalla tessitura alla nobilitazione) sono in grado di fornire soluzioni tecnologiche a sostegno dell’eliminazione delle sostanze pericolose dai processi, in favore di un maggiore risparmio idrico ed energetico, per il riciclo dei materiali giunti a fine vita.
In questo contesto ACIMIT, l'Associazione dei costruttori italiani di macchinario tessile, ha avviato il progetto "Sustainable Technologies”.
Fulcro del progetto "Sustainable Technologies" è la targa verde ACIMIT, lo strumento di labelling energetico/ambientale del macchinario tessile sviluppato dall’Associazione e certificato da un Organismo internazionale di Certificazione, RINA.

Maggiori informazioni sulla targa verde ACIMIT e sulle aziende aderenti sono disponibili al seguente sito web:

www.green-label.it

 



ACIMIT - Via Tevere, 1 20123 Milano (Italy) - tel +39 02 46.93.611 - email: info@acimit.it